Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.


-
47
-

PRODOTTI CHIMICI PER L’EDILIZIA
10/04/2003
EPOX CEMENT AUTOLIVELLANTE
MALTA AUTOLIVELLANTE, AD ALTA RESISTENZA, A BASE DI RESINE EPOSSIDICHE IN DISPERSIONE ACQUOSA E LEGANTI IDRAULICI
PROPRIETA’

Facilità di posa e ottime proprietà di livellamento;

Rapido indurimento;

Elevate proprietà meccaniche;

Adesione strutturale al calcestruzzo anche umido e in controspinta;

Resistente agli shock termici;

Applicabile da +5°C a +35°C;

Temperatura d' esercizio da –25°C +100°C.
CAMPO D’IMPIEGO

Strato di rivestimento autolivellante;

Strato di ripristino superficiale nella riparazione delle pavimentazioni di cemento;

Sottofondo di livellamento prima dell’applicazione di rivestimenti resinosi;

Strato d'ancoraggio per aggregati antiusura nell’esecuzione di multistrato
.
CAMPO D’APPLICAZIONE
Prodotto a tre componenti da miscelare accuratamente prima dell’uso con agitatore meccanico o maltiera, operando nel seguente modo:

Miscelare il componente B al componente A;

Aggiungere in agitazione il componente C e miscelare sino a completa omogeneizzazione per cinque minuti;

Non aggiungere in nessun caso acqua.
Il prodotto così preparato è pronto all’uso per applicazioni in spessori da 3 a 7 mm mediante rapida stesura a frattazzo e passaggio accurato di rullo frangibolle.
Nel caso si volessero ottenere spessori maggiori in zone localizzate (30 mm max) caricare con quarzo 2-3 mm aumentando il quantitativo proporzionalmente allo spessore sino ad un rapporto limite di 1 parte in peso di prodotto e 0,5 parti in peso di quarzo.
Le superfici devono essere sempre preparate mediante pallinatura o scarifica e devono essere esenti da polverosità nonché strati friabili, incoerenti o inquinati dimostrando una resistenza allo strappo non inferiore a 1,5 MPa.
-
48
-
Nel caso di superfici molto asciutte e assorbenti applicare preventivamente l’ITALPOX 51 TR
diluito 1:1 con acqua con un consumo di 100-150 g/m,2 di miscela.
Qualora vi fosse presenza di fori “a collo di bottiglia” occorre applicare il prodotto rasando e
schiacciando accuratamente sulla superficie, distribuendone comunque la quantità prevista.
L’EPOX CEMENT AUTOLIVELLANTE deve essere preferibilmente ricoperto con uno strato
resinoso osservando intervalli minimi di sovrapplicazione secondo i prodotti utilizzati e le
condizioni igrometriche del sottofondo, nonché la temperatura e l’umidità ambientale.
Per tutti gli altri cicli a base di resine epossidiche o poliuretaniche l’intervallo minimo in condizioni
normale dovrà essere di almeno 48 ore, mentre per temperature inferiori a 15°C ed umidità del
sottofondo dovrà essere portato come minimo a 96 ore. Dopo l’uso gli attrezzi devono essere lavati
accuratamente con acqua.
Le riprese di EPOX CEMENT AUTOLIVELLANTE devono essere eseguite su linee rette ben
precise e preferibilmente in esatta corrispondenza dei giunti di ripartizione della pavimentazione di
cemento. La superficie già indurita alla quale ci si accosta dovrà essere nastrata per evitare inestetici
sormonti. Le linee di presa ottenute dovranno essere tagliate e sigillate con idoneo prodotto.
CARATTERISTICHE TECNICHE
Colore : grigio
Peso specifico : 2,10
Consistenza : malta autolivellante
Vita utile : 25 minuti
Consumo : 2,10 Kg/ m2/mm
- Secco al tatto : 5 - 8 ore
- Pedonabile con cautela : 20 ore
- Trafficabile con cautela : 24 ore
- Sovrapplicazione : 48 ore
- Completamente indurito : 30 giorni
Resistenza a compressione UNI EN 196 : 24 ore 30 ± 5 MPa: 3 giorni 50 ± 5 MPa: 28 giorni 65 ± 5 MPa
Resistenza a flessione UNI EN 196 : 24 ore 5 ±1,5 MPa: 3 giorni 9 ±1,0 MPa: 28 giorni 17 ± 2 MPa
Modulo elastico UNI 6556 : 20.000 MPa
Coefficiente di dilatazione termica : < 15.10-6
Adesione al cls. ASTM D 4541 UNI 829
8 p.1° : > 3 MPa
Resistenza superficiale allo strappo ASTM D 4541
UNI 8298 p. 1° : > 3 MPa
Reazione al fuoco UNI 9177 : classe 1