Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.


75
PRODOTTI CHIMICI PER L’EDILIZIA
10/04/2003
POLIFLOOR PU 30
RIVESTIMENTO AUTOLIVELLANTE ELASTICO REALIZZATO CON
RESINE POLIURETANICHE


Caratteristiche
• Ottime proprietà autolivellanti.

Rivestimento elastico/flessibile.

Ottima resistenza alle variazioni termiche.

Ottima resistenza al traffico con ruote gommate.

Applicabile da + 10 °C.

Temperatura di lavoro da – 30 a + 75 °C
Campo di impiego
Pavimentazioni autolivellanti in tutti gli ambienti dove sono possibili variazioni termiche o dove richiesta, per particolari esigenze di servizio, una pavimentazione flessibile es. solette, parcheggi,uffici ecc.
Pavimentazioni esterne anche soggette a traffico con ruote gommate.
Disponibile in versione classe 1 di reazione al fuoco.
Applicazione
Prodotto a due componenti da miscelare in modo molto accurato al momento dell’uso.
Si consiglia di operare nel mondo seguente: versare il comp. B nel comp. A quindi miscelare contrapano a bassa velocità. Versare poi il contenuto miscelato in un altro contenitore ponendo particolare attenzione al trasferimento di tutto il prodotto da primo contenitore al secondo, compreso quello presente su pareti e fondo del primo contenitore, quindi miscelare ancora brevemente. In questo modo si ha una miscelazione perfetta priva di anche di minime quantità di prodotto non miscelato, che potrebbero compromettere l’estetica della pavimentazione.
Per ottenere un buon risultato estetico e funzionale la preparazione del supporto è fondamentale, quindi la superficie da trattare deve presentarsi e sente da qualsiasi inquinante, asciutta, coerente e deve possedere una resistenza superficiale allo strappo almeno di 1,5 MPa. In ogni caso è necessario eseguire la preparazione superficiale della pavimentazione eseguendo a seconda del tipo di superficie la carteggiatura o la pallinantura o la fresatura.
Eventuali riparazioni del calcestruzzo devono essere realizzate con ITALCOLLA 220, avendo cura di saturare con quarzo la riparazione.
Preparare la pavimentazione applicando come primer l’ITALPOX 54 o meglio la RESINA 700 rasando la superficie, quindi spolverare con quarzo0,1 ÷ 0,3 mm.
Indurita la RESINA 700 aspirare la superficie quindi applicare a frattazzo il POLIFLOOR PU 30 in quantità tale per ottenere lo spessore voluto, avendo cura di passare ripetutamente il rullo frangibolle appena realizzata la stesura.
Applicare la finitura
ITALPAINT 136, dopo 12 ore minimo, 24 ore massimo.
A secondo del tipo e dell’intensità di traffico a cui è soggetta la pavimentazione, è possibile aumentare la resistenza all’abrasione, terminando la superficie con finiture antisdruciolo additivate con idonei inerti (consultare il servizio tecnico).

76
POLIFLOOR PU 30 10/04/2004
Dati tecnici
Colore: tabella RAL*
Viscosità: 1.500 ± 200 mPa*s
Peso specifico: 1,40 ± 0,05 g/cm³
Rapporto di catalisi comp. A : 100 parti in p
eso comp. B : 26 parti in peso
Tempo di vita utile a 25°C: 50 minuti
Secco al tatto: 3 ÷ 5 ore
Praticabile con cautela: 12 ore
Carico a rottura: 12 ± 1 MPa
Allungamento a rottura: 60 ± 5 %
Durezza: 97/70 (65 a 3” Shore A/D
Resistenza alla lacerazione: 20 ± 2 KN/m
Consumo: 1450 g/m² pari 1000μm di spessore.
* Il prodotto tende ad ingiallire nel tempo, prevedere la finitura alifatica.
Le informazioni contenute nella presente scheda sono basate sulle nostre conoscenze ed esperienze attuali. Non possono in nessun caso implicare una garanzia da parte nostra, nè responsabilità circa l’utilizzazione dei nostri prodotti, non essendo le condizioni di impiego sotto nostro controllo. Si raccomanda, prima dell’utilizzo del prodotto , di effettuare prove pratiche che ne confermino l’idoneità per l’uso previsto, nelle reali condizioni operative , ACQUABLOK S.r.l.. si riserva di modificare caratteristiche tecniche, descrizioni e illustrazioni in qualsiasi momento.